Halloween 2017 Lopa e Catapano: La zucca in napoletano”la Cocozza” incorona i piatti della tradizione gastronomica italiana in particolare del Mezzogiorno Esorcizzare la crisi ad Halloween con le zucche della Campania

Halloween 2017

Lopa e Catapano: La zucca in napoletano”la Cocozza” incorona i piatti della tradizione gastronomica italiana in particolare del Mezzogiorno 

Esorcizzare la crisi ad Halloween con le zucche della Campania

Nel ponte di Halloween verranno consumate in Italia un milione di zucche, versione napoletana cocozza, per decorare le case o per preparare piatti a base dell’ortaggio più grande del mondo.. La zucca, è ricca di vitamina A. Fa bene alla linea e la sua polpa mescolata al miele è una buona maschera emolliente.  Una festa, quella di Halloween, tipica del Nord America, che è ormai diventata di grande attualità anche in Italia, dove la zucca rappresenta da tempo una realtà produttiva e gastronomica fortemente radicata sul territorio, i prezzi al dettaglio sono stabili rispetto allo scorso anno e variano attorno all’euro al chilo, con valori più alti per le zucche ornamentali e per quelle già tagliate da utilizzare in cucina nella preparazione di gustosi banchetti a base dell’ortaggio che può arrivare ai 400 chili di peso. La zucca appartiene alla tradizione italiana e campana tanto che la produzione è la più alta a livello europeo. Le regioni maggiormente interessate sono l’Emilia-Romagna, la Lombardia, il Veneto e la Campania. La Cocozza (zucca) incorona i piatti della tradizione gastronomica italiana in particolare del Mezzogiorno. Basti pensare alla pasta con la varietà napoletana della Campania, quella gialla con peperoni e aglio in Abruzzo, il macco in Sicilia, e ancora, il risotto, le minestre, il pane, il purè, le crostate. Cosi gli esponenti Nazionali Rosario Lopa, componente del Dipartimento Nazionale Ambiente Territorio Turismo Agroalimentare, e Alfredo Catapano, componente del Dipartimento Commercio e Pmi del Movimento Nazionale per la Sovranità di Alemanno e Storace.