Venerdì 27 luglio, alle 21.30, Ferdinando di Annibale Ruccello al Teatro Area Nord

Stati di Grazia ed Emergenza
Festival delle Periferie
Teatro - Comunità - Territori
I° Edizione


Nell'ambito del Festival Stati di Grazia e di Emergenza organizzato in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, SALA ICHOS presenta :

FERDINANDO 
di Annibale Ruccello
Regia di Salvatore Mattiello
Produzione di Ichòs Zoe Teatro

Con 
Teresa Addeo
Ilaria Basile
Giuseppe Giannelli


Scene
Ichòs Zoe Teatro

Disegno Luci
Ciro di Matteo e Salvatore Mattiello

Note di Regia

In fondo Ferdinando è un paccotto confezionato apposta per dare risposta ai desideri degli altri. 

Desideri veri dapprincipio come solo i desideri sanno essere. Poi manipolati, indotti amplificati, soddisfatti , vissuti fino in fondo. Fino a morirne! 

Poi svelati per ciò che erano stati : desideri preconfezionati industriali radiofonici televisivi virtuali e pure colmi - di più! - traboccanti di realtà. 

Ferdinando è l'attesa di qualcosa che può accadere. E' un oggetto del desiderio chiarissimo e non oscuro come altri di altre memorie. 

Un aspettando Godot che qui però arriva sotto mentite spoglie. Un paccotto che la nuova classe emergente e padrona propina ad una nobiltà ormai decaduta e che funziona perchè di quest'ultima, la prima  conosce l'indole, le pulsioni, i desideri, i godimenti. 

Spostando il tempo di Ferdinando un secolo più avanti ci ritroviamo negli anni settanta/ottanta, cioè negli anni di Jennifer, e se ci mettiamo anche i trent'anni che abbiamo deciso di metterle addosso, ci troviamo qui nei nostri anni, dove i paccotti si sono fatti più volgari e potenti, e non c'è più una classe emergente e padrona che li propina ad una che soccombe! 

Da qui, da questo momento in poi, tutti abbiamo cominciato a soccombere e noi stessi siamo diventati dei paccotti e ci scambiamo gli uni con gli altri. Rileggendo ora a distanza di anni queste cose che costituirono le ragioni della messinscena di "Ferdinando", sembrerebbe essere tutto così terribilmente chiaro. 

Tutto sembra che si svolga da sè . A noi non resta che lasciarcene attraversare . 

Con Ferdinando riavvolgiamo il filo del tempo e facciamo ritorno ad uno storico percorso di Ichòs Zoe Teatro all'interno del teatro del drammaturgo di Castellammare di Stabia. 

Ritroviamo Annibale Ruccello, senza averlo mai del tutto abbandonato, e ritroviamo la straordinaria forza scenica della sua scrittura. "Ferdinando" con "Jennifer" fa parte del progetto "DOPPIO RUCCELLO" prodotto da Ichòs Zoe Teatro, e di potenza ispirato al miracolo della RESURREZIONE della nostra lingua materna. 

PER RAGGIUNGERE IL TEATRO

Il Teatro Area Nord si trova all'interno del Centro Polifunzionale di Piscinola - Marianella in Via Nuova Dietro la Vigna 20. E' facilmente raggiungibile con la linea 1 della metropolitana (Stazione Piscinola) oppure con il bus 178. E' fornito di ampio e custodito parcheggio.