Lunedì 28 gennaio 2019, alle ore 20,30 a Villa di Donato, al via MAX 70, rassegna dedicata alla musica da camera. Si inizia con il Quartetto Adorno

Villa di Donato

presenta

 

Quartetto Adorno

 

Lunedì 28 gennaio 2018, ore 20,30

Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio, Napoli

 

 

Con il Quartetto Adorno prende il via, lunedì 28 gennaio a Villa di Donato, Max 70, rassegna dedicata alla musica da camera diretta da David Romano. Sette concerti, che rivedono finalmente la musica da camera riappropriarsi dei luoghi ad essa deputati e di cui potranno godere solo settanta "fortunati".


Per chi vuole assicurarsi sin da subito di non perdere neanche un ghiotto appuntamento con la musica e la magia delle atmofere di Villa Di Donato, è stata anche studiata una formula in abbonamento particolarmente vantaggioda.


Di come tutto è iniziato parla David Romano, fondatore del Sestetto Stradivari Accademia Nazionale Santa Cecilia e direttore della rassegna: "Quando Patrizia de Mennato mi ha chiesto di immaginare una stagione di musica da Camera nel Salone di Villa di Donato, il mio primo pensiero è stato che era la miglior occasione possibile per riportare ad una dimensione "originaria" il colore e il calore di un esemble di dimensioni ridotte come è quello cameristico.


Così è nata Max70, proprio perché solo settanta fortunati potranno partecipare ai nostri concerti. E nel rispetto della sua "origine" - quindi musica pensata per un ambiente raccolto, dove la distanza tra musicista e fruitore era e torna ad essere molto piccola - ho voluto coniugare anche una "originalità", declinando il cartellone dei sette eventi di questa prima edizione con serate "classiche" in senso stretto con la formazione principe della musica da camera, il quartetto d'archi, affiancate da proposte che strizzano l'occhio al jazz e al Teatro da Camera, riservando una sorpresa per l'ultimo dei nostri concerti. Vi aspettiamo!"


Una rassegna da tempo voluta dalla padrona di casa Patrizia de Mennato e che quest'anno trova compimento.


"La musica da camera, o meglio la musica in una camera, mi ha sempre riportato ad un'atmosfera  aristocratica, privata, seduttiva – dice Patrizia - Questo è proprio lo spirito della casa e questo tipo di musica lo realizza appieno. La musica classica nel salone affrescato, infatti, completa il sogno dell'intera bellissima rinascita di Villa di Donato realizzata con il progetto Live, realizzato in questi anni con tantissimi artisti e amici".

 

Prendendo il nome dal filosofo Theodor Wiesengrund Adorno che, in un'epoca di declino musicale e sociale, individuò nella musica da camera una via di salvezza per perpetuare un vero rapporto umano, il Quartetto Adorno è fondato nel 2015 da Edoardo Zosi (violino), Liù Pelliciari (violino), Benedetta Bucci (viola) e Danilo Squitieri (violoncello), perfezionandosi presso la Scuola di Musica di Fiesole con Miguel Da Silva (Quatuor Ysaye), A. Nannoni, A. Farulli.

Il Quartetto Adorno ha tenuto concerti per importanti Società Musicali italiane ed estere come "London Chamber Music Society Series at Kings Place" e "Wigmore Hall" di Londra, "Ravenna Festival", "La Società dei Concerti" di Milano dove sono stati anche in residence per gli Incontri Musicali all'Auditorium Gaber, "Fondazione I Teatri" di Reggio Emilia, MITO Festival, "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, "Unione Musicale" di Torino, "Festival Internazionale di Musica da Camera" di Cervo, Festival di Portogruaro, "Fazioli Concert Hall" di Sacile, "Podium für junge Solisten" di Tegernsee, "Società del Quartetto" di Bergamo, "ACM Chamber Music" di Trieste, "Policontri Classica" di Torino, "Amici della Musica" di Perugia, "Amici della Musica" di Cagliari, "Festival Musique Chalosse" in Francia, "Allegro Vivo Festival" di Altenburg.

Vincitore nell'ambito di "2016 ISA Internationale Sommerakademie" del Premio "2. Wiener Schule Preis" per la miglior esecuzione di un quartetto appartenente alla seconda scuola di Vienna,  un anno dopo il Quartetto Adorno viene selezionato per il progetto "Le dimore del Quartetto" e nominato ensemble effettivo di ECMA-European Chamber Music Academy fondata da Hatto Beyerle. Nel 2017 il Quartetto sale alla ribalta internazionale aggiudicandosi il Terzo Premio (con Primo non assegnato), il Premio del Pubblico e il Premio Speciale per la migliore esecuzione del brano contemporaneo di Silvia Colasanti del Concorso Internazionale "Premio Paolo Borciani".


Nella storia trentennale del Concorso nessun quartetto italiano aveva ottenuto un riconoscimento così importante. Nel 2018 il Quartetto Adorno è vincitore della X Edizione del Concorso Internazionale per quartetto d'archi "V. E. Rimbotti" e diviene inoltre artista associato in residenza presso la Chapelle Musicale Reine Elisabeth di Bruxelles. Nelle Stagioni 2019/20/21 il Quartetto Adorno sarà impegnato nell'esecuzione dell'integrale dei quartetti di Beethoven presso "Associazione Musicale Lucchese", Viotti Festival" a Vercelli, "Musikamera" presso la Sala Apollinea del Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Bellini di Catania.

 

Come di consuetudine, allo spettacolo seguirà una cena, offerta dalla padrona di casa Patrizia de Mennato ai gentili ospiti della Villa.


Per l'occasione è stato scelto un menù tipicamente invernale: Pizzelle e Paste Cresciute, Minestra Maritata, Lasagna Radicchio e Taleggio e, per finire, le immancabili graffette calde.

 

Quartetto Adorno -  Edoardo Zosi (violino), Liù Pelliciari (violino), Benedetta Bucci (viola) e Danilo Squitieri (violoncello).

 

Programma

 

Ludwig van Beethoven (1770 - 1827)

Quartetto per archi n. 11 in fa minore, op. 95 "serioso"

Allegro con brio

Allegretto ma non troppo

Allegro assai vivace, ma serioso

Larghetto espressivo

Allegretto agitato

 

Claude Debussy (1862 - 1918)

Quartetto per archi in sol minore, op. 10, L 91

Animé et très décidé

Assez vif et bien rythmé

Andantino, doucement expressif

Très modéré - Très mouvementé et avec passion

 

MAX70 – Rassegna di Musica da Camera

 

Con MAX 70, la musica da camera esce dai teatri per tornare ad abitare i luoghi ad essa deputati, accolta dalle sfarzose sale della settecentesca Villa di Donato.


L'intento è quello di riscoprire il piacere della musica come momento di condivisione, da vivere in un ambiente domestico che ben si presta al fine ma che non perde la sua dimensione di "casa", a cui far seguire un momento di confronto.


La padrona di casa Patrizia de Mennato e il direttore artistico della rassegna David Romano intendono fare proprio questo: dare la possibilità a un piccolo gruppo di appassionati di riappropriarsi di un modo di fruire la musica classica ormai sconosciuto.

 

Programma:

 

28 gennaio – Quartetto Adorno (musiche di L. van Beethoven)

11 febbraio – Fabien Thouand (musiche di W.A. Mozart e B. Britten)

18 febbraio – Quartetto Elsa (musiche di F.J. Haydn, G. Puccini, F. Schubert)

11 marzo – The Bass Gang (Da Bach a Piazzolla)

18 marzo – Lo Straniero (D. Sostakovich). Massimo Spada, David e Diego Romano, Fiorenzo Madonna

15 aprile – Quartetto Henao (musiche di L. van Beethoven e G. Verdi)

10 giugno – Gran Finale a Sorpresa.

 

Stagione 2018/19 Live in Villa di Donato

Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio, Napoli

Posto unico: 30 euro


Abbonamento MAX 70 (7 concerti): 180 euro

Riservato agli abbonati 10% di sconto sugli spettacoli della rassegna di teatro "A cena con...monologhi d'artista"

Info abbonamenti – Chiara Reale  


Prenotazione obbligatoria – numero di posti limitato (nella mail di prenotazione indicare cognome, contatto telefonico e numero di posti prenotati)

Per prenotazioni: prenotazioni@key-lab.net

NB Nella Piazza Sant'Eframo Vecchio, di fronte alla Villa trovate un Garage

 

Info e Contatti:

Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio, 80137, Napoli

Mail: info@villadidonato.it

Web: www.villadidonato.it

Fb: https://www.facebook.com/villadidonato/

Instagram: Villa di Donato