Law in Arm: da Torre Annunziata a Chicago per scalare le classifiche con la sua Inside Blue


"Inside blue" di Law In Arm prima in classifica a Chicago

L'original version di "Inside blue" di Law In Arm scala le classifiche internazionali raggiungendo la prima posizione della top chart di Chicago. L'ultimo singolo del dj producer, talento di Torre Annunziata, è stato lanciato lo scorso 4 gennaio, prodotto dall'etichetta discografica iM Elettronica, e in pochi mesi ha raggiunto le 20mila visualizzazioni sulle varie piattaforme digitali su cui è stata messa a disposizione degli utenti.

La canzone dance, rispecchia i toni eleganti della musica ballata nei club di Ibiza. Le sue sonorità trance, frutto dell'esperienza del suo produttore, sono molto apprezzate all'esterno e ha ricevuto numerose critiche positive dai dj internazionali, esperti nel genere.

<<Per Inside Blue, mi sono ispirato al blu del mare di Comino, l'isola che ho visitato in una mia recente vacanza a Malta. Infatti, sulla copertina del singolo, ho chiesto all'artista di rappresentare una scena di quel posto.>> Ha dichiarato Law In Arm in una sua recente intervista.

Dj dagli anni 90, ha suonato nelle disco spostandosi tra Milano, Roma e Napoli. Le sonorità che predilige sono quelle degli anni '80 e '90 con particolare interesse alla trance e progressive. Proprio questi ultimi sono i generi che hanno ispirato le sue produzioni. Da circa cinque anni, infatti, ha intrapreso la carriera di producer, realizzando non solo "Inside Blue", ma anche numerosi altri brani come per esempio "Euphoria", diventato la sigla di apertura di un programma calcistico qui in Italia.

E' possibile  ascoltare la canzone a quest'indirizzo https://www.beatport.com/track/inside-blue-original-version/11433960


Post popolari in questo blog

Martedì 9 ottobre dalle 18.30 inaugurazione di Terra Mia: show cooking in vetrina e panini dedicati ad Andrea Sannino

Giovedì 20 Settembre alle 19.30 anteprima del film Vincenzo al teatro Summarte

Sabato, 6 luglio, a Castellammare di Stabia, inaugurazione della mostra “Mare Mio”, a cura di Maurizio Vitiello