Mille artisti al Vulcano Buono per la finale di iBand: stretta finale per accedere al talent show in onda su La5



Mille artisti al Vulcano Buono per la finale di iBand

Sabato 13 marzo alle ore 15 in piazza Capri le audizioni
per accedere al talent che andrà in onda su Mediaset La5 il prossimo autunno

Saranno mille gli artisti che arriveranno da tutta la Campania e regioni limitrofe al Vulcano Buono per la finale di iBand (www.ibandtv.it), il talent show riservato alle band, ai gruppi di vocali, ai cori e ai cori gospel che andrà in onda sul canale Mediaset La5 il prossimo autunno.

Ci saranno formazioni molto corpose come quella del Liceo "Bragaglia" di Frosinone con 65 componenti, così come il liceo Margherita di Savoia di Napoli che si presenterà con una big band e una orchestra di chitarre.

L'appuntamento, dopo le sette tappe di selezioni, è per sabato 13 aprile alle ore 15 in piazza Capri nella struttura disegnata da Renzo Piano in provincia di Nola. A giudicare i talenti ci saranno i maestri Vincenzo Sorrentino, Dario Cantelmo e Carlo Morelli oltre all' e all'amministratore delegato del polo commerciale Gian Marco Nicelli, presidente di giuria l'Assessore Regionale Chiara Marciani.

Post popolari in questo blog

Carros De Foc per la prima volta in Italia: arte musica e gusto al Nabilah per una tre giorni d'eccezione

Taste Nic: pasquetta dai sapori stellati in riva al mare al Nabilah

Dal 2 maggio Pentalogy: cinquanta fotografi in mostra alla Federico II per mostrare le varie facce della scienza

Domenica 28 aprile “Illuminiamo il Volley” sul lungomare Caracciolo: per vincere insieme

Mercoledì 17 aprile arriva L'Happy Pasqua Day per portare un sorriso al sapore di cioccolato agli anziani ospiti di Villa Flegrea

Due proposte di legge a favore della musica nelle scuole: che si studi sin dall'infanzia e che la sua sua storia sia insegnata nei licei

Domani, giovedì 18 aprile, “La mafia è buona!”: presentazione del volume di Catello Maresca e Paolo Chiariello. Un momento per riflettere sulle nuove frontiere della criminalità organizzata